Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Anteprima
4 giugno 2015, 9:04
Fallout 4
Fallout 4 mobile

Fallout 4 – La guerra non cambia mai

Come una bomba (atomica), Bethesda ha finalmente annunciato l’attesissimo Fallout 4 per le console di ultima generazione e PC. Nonostante la poca mole di informazioni rilasciate, il trailer di annuncio ha svelato qualche piccolo e grande dettaglio sul prossimo capitolo del videogioco a tema post-apocalittico più famoso. Per questo nei paragrafi che seguiranno andremo a spulciare da perfetti “prospettori” il trailer di tre minuti appena rilasciato secondo per secondo.

Senza titolo-2

Dopo tanta attesa, ecco annunciato Fallout 4

Il video (che potete visionare in calce) si apre sulle note della canzone It’s All Over But The Crying dei The Ink Spots, mentre la telecamera inquadra un televisore marchiato Radiation King fino a mostrare, a 0:30, lo scorcio di quella che con grande probabilità sarà una delle abitazioni esplorabili del gioco. Pochi istanti dopo, la telecamera scorre attraverso la casa e viene mostrata come appariva prima della Grande Guerra nucleare per poi tornare alla desolazione del presente in cui è possibile notare un cane entrare dalla porta. Questo piccolo dettaglio fa notare come vi sia una totale continuità tra gli interni della casa gli esterni, quindi è lecito, data anche la potenza di calcolo attuale, non dover attendere nessun caricamento, almeno per gli ambienti più piccoli.

Il trailer continua con diversi flashback in cui viene mostrato anche un robot – il ben noto tuttofare maccanico Mr. Handy – dedito alle faccende domestiche, nel mentre in sottofondo, un giornalista descrive i drammatici momenti prima dell’inizio della guerra.  Poco dopo viene nuovamente inquadrato il cane che esplora la casa, dandoci così un’idea della planimetria e mentre si muove è possibile notare in uno stanzino sulla destra la scatola di Mr. Handy. Un’altra panoramica degli interni della casa dopodiché possiamo vedere il piccolo sobborgo in tutto il suo splendore post-apocalittico, mentre in lontananza è possibile vedere dei piloni dell’alta tensione stranamente intatti. Speculando su ciò è possibile che qualche stazione elettrica sia rimasta intatta, come la diga di Hoover in Fallout New Vegas, e qualcuno si sia occupato della manutenzione.

In un altro flashback vengono nuovamente mostrati gli angoscianti momenti che hanno vissuto gli abitanti mentre cercavano riparo nel Vault più vicino, mentre un VB-02 Vertibird vola nel cielo. Pochi istanti dopo viene nuovamente mostrato il cane che corre per lo stesso sentiero, ma con una natura tutt’altro che incontaminata fino a giungere a quello che è l’ingresso di un Vault, il 111, su cui non abbiamo alcuna informazione dai titoli passati, presidiato da soldati che indossano delle Armatura Atomiche T-51b e uno è armato con un mitragliatore a canne rotanti. Poco dopo viene mostrato quello che potrebbe essere il protagonista uscire fuori dal Vault, presumibilmente per la prima volta dato che la scena si svolge in maniera molto simile a quella già vista in Fallout 3. La cittadina visibile è la stessa dell’inizio del trailer, poiché è possibile vedere gli stessi piloni dell’alta tensione da una differente angolazione, svelando la posizione del Vault come alla destra dello stesso sobborgo.

Il video inizia a mostrare spezzoni di pochi secondi che ci mostrano l’agglomerato urbano in cui si svolgerà l’avventura. Si può notare fin da subito il monumento di Bunker Hill con annesso obelisco, situato a Charlestown, zona storica di Boston. A confermare la capitale del Massachusetts come location di Fallout 4 è la presenza di quella che parrebbe essere una versione volante della USS Constitution. Poco dopo viene mostrata una strada in cui è possibile notare alcuni degli NPC che incontreremo nel gioco, oltre ad un’insegna, sulla sinistra, in cui è possibile leggere Scollay, probabilmente collegato al nome dell’omonima piazza di Boston esistente fino agli ’60. Nella scena successiva invece vediamo un’ambientazione più rurale. L’aspetto è molto simile a quello della Zona Contaminata della Capitale, con piante secche e morte, un bramino – la mucca a due teste di Fallout – in primo piano e un pilone dell’alta tensione in parte trasformato in abitazione, anche in questo caso alcuni cavi risultano collegati. Successivamente vengono mostrati in controluce, quindi difficilmente distinguibili, quelli che sembrano essere due Supermutanti, dato che in lontananza è possibile vedere una gabbia appesa ad un albero e pali appuntiti tipici degli insediamenti dei mutanti. Le immagini confermano la presenza dei protettori, mentre pochi secondi dopo è possibile notare una nuova tipologia di nemici molto simile ai Mirelurk, o più semplicemente una rivisitazione degli stessi.

Shadow of Boston

L’ambientazione risulta molto più cupa e sporca, forse perché si tratta di una zona di impatto delle bombe atomiche, in ogni caso si vede benissimo un terribile Deathclaw che pattuglia la zona, per poi mostrarci un VB-02 Vertibird atterrare nelle vicinanze di diverse antenne. Tale mezzo fa supporre che l’Enclave sia presente in zona, tuttavia è impossibile identificare l’armatura o le vesti della persona ai controlli del veicolo o di quella che controlla il mitragliatore laterale. Sucessivamente viene invece confermata la presenza dei Ghoul, in questo caso feroci, per poi passare repentinamente ad una struttura che parrebbe essere lo stadio di baseball di Boston, data anche la presenza della statua di un giocatore, per l’appunto, di baseball sulla destra e presenti nella controparte reale. Un’ulteriore conferma della presenza dell’Enclave ci viene data dalla presenza di Eyebot che controlla la zona, ma anche in questo caso non ne abbiamo la certezza assoluta; potrebbe essere stato riprogrammato da altre persone, anche perché, come sappiamo da Fallout 3, attraverso la quest L’uomo duplicato, a nord di Washington, presumibilmente proprio in Massachusetts, è presente un’organizzazione molto avanzata tecnologicamente nota col nome di Commonwealth. In ogni caso la presenza degli NPC in area risulta molto maggiore, con alcuni piuttosto particolari, come quello vestito da giocatore di baseball sulla sinistra, che si muovono attraverso quello che sembrerebbe essere un mercato data la presenza di diverse attività.

Viene mostrata la statua di Paul Revere presente proprio a Boston che ci conferma ancora una volta la location mentre un dirigibile corazzato – forse pilotabile? – vola nel cielo mentre sembrerebbe scortato da un Vertibird. Pur non sapendo chi sia a capo di tali forze militari, il controllo sul territorio pare essere piuttosto capillare. Nella scena successiva viene nuovamente mostrato un Vertibird e una persona vestita con un’armatura atomica. È possibile che si tratti del protagonista, o forse la Confraternita d’Acciaio ha una base anche nelle vicinanze di Boston. Tuttavia sappiamo da Fallout New Vegas che anche altre forze armate, come quelle della Nuova Repubblica di California usano armature simili pur senza addestramento. Confermata dalle immagini anche la location del Massachusetts State House, riconoscibile per il tetto dorato, oltre a ciò possiamo notare anche una grande estensione della zona urbana, mai vista nei titoli precedenti.

Dopo questa scena torniamo al cane visto all’inizio davanti a quello che, con altissima probabilità è l’ingresso del Vault 111. Probabilmente, pur non essendo una novità, il cane diventerà un fidato compagno fin dalle prime battute di gioco e, si spera, non sarà un mero ornamento come nei Fallout precedenti. Quando il cane entra dentro una piccola officina è possibile notare molti dettagli interessanti. In primis la bambolina Vault-Tech sulla scrivania con armi ad energia nella bacheca poco sopra e un mitragliatore a canne rotanti per terra, oltre a molti riferimenti a riviste e fumetti già presenti da Fallout 3 e alla Nuke Cola, che ritorna come migliore bevanda da bere nel mondo post-apocalittico – diciamolo, la Nuke Cola è molto meglio della Sunset Parapilla – mentre il pezzo forte, l’armatura atomica, capeggia al centro della stanza. Infine avviene finalmente l’incontro tra l’abitante del Vault 111, di cui è possibile vedere la tuta poco dopo, e il cane che ci ha accompagnato per gran parte del video. L’ultimo particolare che salta all’occhio, è il Pip-Boy, che non sembra essere il modello 3000 che siamo abituati a conoscere. Un’ultima panoramica mostra Boston in lontananza sulla sinistra, riconoscibile grazie ai grattacieli già visti in precedenza.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Lnn2rJpjar4[/youtube]

IN CONCLUSIONE
Molte speculazioni, ma anche qualche certezza. Boston e parte del suo entroterra è sicuramente l'ambientazione di Fallout 4 e molti monumenti e luoghi famosi erano visibili fin da questo primo trailer. Non sappiamo ancora chi controlla il territorio, ma gli indizi lasciano supporre la possibile presenza dell'Enclave, forse non in forze come nel terzo capitolo. Non abbiamo ancora nessuna informazione sulla data in cui sarà ambientato, ma è lecito supporre che non sarà molto distante da quella di Fallout 3 o New Vegas. Per avere nuove informazioni dobbiamo attendere con calma l'E3, in cui speriamo Bethesda rilascerà nuove corpose informazioni su questo tanto atteso quarto capitolo.
COMMENTI