Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Anteprima
20 gennaio 2014, 10:00
Kingdom Hearts III
Kingdom Hearts III mobile

Kingdom Hearts III

Dopo tanti anni di attesa, finalmente all’E3 2013 è stato annunciato uno dei titoli più attesi di sempre, ovvero Kingdom Hearts III, terzo capitolo della saga di Sora e dei suoi amici, che arriva dopo diversi spin-off usciti su console portatili nel corso degli anni, e che ora stanno venendo riproposti in HD su PlayStation 3 all’interno delle varie collection. Dopo il breve trailer che è stato mostrato a Los Angeles, è stato presentato al D23 Japan Expo 2013 un breve video di gameplay, che andremo ad analizzare in questa breve anteprima.

Tra navi, treni e titani

Partiamo da un presupposto: il breve trailer mostrato all’E3 2013 era indubbiamente un video che era stato preparato pochi giorni prima, sotto richiesta di Sony, con lo scopo di poter avere un secondo annuncio a sorpresa da fare durante la propria conferenza, assieme a quello della metamorfosi del progetto di Final Fantasy Versus XIII – se ne sta occupando lo stesso creatore della saga di Kingdom Hearts, Tetsuya Nomura – in Final Fantasy XV. Quelle che tra l’altro a prima vista sembravano due esclusive spettacolari per PlayStation 4 si sono invece rivelate, dopo la conferenza, due multi-piattaforma che arriveranno anche sulla nuova console di casa Microsoft. Ma andiamo ad analizzare il breve video di gameplay del D23 Japan Expo 2013.

Occorre innanzitutto fare una premessa molto importante: il titolo in questione è ancora alle prime fasi del suo sviluppo, tanto che lo stesso Nomura ha detto di essere addirittura ancora al lavoro sulla trama del gioco, quindi tutto ciò che abbiamo visto va preso per quello che è, ovvero un piccolo assaggio di come stanno procedendo i lavori. Nel breve video di gameplay che potete visionare in fondo a questo articolo, ritroviamo lo stesso Sora del secondo capitolo, per la prima volta in alta definizione, coi suoi fidati compagni d’avventure Paperino e Pippo. Nei primi secondi i tre stanno affrontando degli heartless e nel farlo Sora ricorre sia all’utilizzo delle magie, usando un fire contro un blu ciccio ed un nutrito gruppetto di shadow, che ovviamente all’utilizzo del keyblade, menando fendenti a destra e a manca, arrivando tra l’altro a sbagliare un paio di volte gli affondi, mancando il bersaglio. Nel frattempo, alle sue spalle, troviamo un Paperino spettacolarmente dettagliato che utilizza a sua volta varie magie ed il buon vecchio Pippo che, come al solito, usa il suo scudo per disintegrare tutti i nemici che gli si parano davanti. Dopo circa una trentina di secondi di gameplay, che terminano con Sora che divide in due il keyblade trasformandolo in due pistole, lo scenario cambia e ritroviamo i nostri tre personaggi su una nave illuminata da tantissime lampadine, con Sora che sembra in qualche modo controllarne i movimenti con il keyblade, facendola ondeggiare a destra e sinistra proprio come se fosse una sorta di giostra da lunapark, fino a farla girare completamente su stessa e di conseguenza far volare in aria tutti gli heartless presenti nei dintorni. Nella parte finale del video assistiamo ad una battaglia contro uno dei titani provenienti dal cartone di Hercules, con Sora, Paperino e Pippo a bordo di un treno volante che gira intorno al boss, con una gestione della telecamera molto spettacolare e cinematografica, proprio come si era visto in quei brevi secondi di gameplay all’E3 di Los Angeles.

Il titolo, nelle prime fasi del suo sviluppo, ha chiaramente messo in mostra una qualità grafica decisamente poco sbalorditiva, soprattutto se paragonata al progetto gemello, Final Fantasy XV, il cui sviluppo tra l’altro era iniziato su PlayStation 3. Si nota qualcosa di next-gen giusto in alcuni effetti luce e per qualche textures, quale per esempio quella della magia fire, ma per il resto il gioco ci è sembrato ancora nella fase embrionale del suo sviluppo. I movimenti di Sora sono eccessivamente legnosi e, come vi abbiamo già fatto notare, ci ha lasciato piuttosto perplessi il fatto che quasi la metà dei suoi colpi vadano a vuoto, così come ci ha fatto storcere un po’ il naso vedere tutti quegli heartless che si fanno disintegrare dal nostro amato trio senza nemmeno provare a contrattaccare. In compenso, la presenza del treno e della nave ci ha incuriosito molto e ci ha fatto porre diversi interrogativi su come funzioneranno i controlli del giocatore durante queste fasi molto particolari. Per quanto riguarda la trama, purtroppo non ci è dato sapere nulla di nuovo rispetto a quanto già sappiamo da anni, ovvero che questo capitolo dovrebbe concludere definitivamente la saga di Xehanort, partendo da dove ci eravamo lasciati in Dream Drop Distance, ultimo capitolo della saga uscito su Nintendo 3DS nel luglio 2012. Evitiamo quindi di riepilogarvi in questo articolo le premesse narrative dalle quali partirà Kingdom Hearts III proprio per non spoilerarvi il finale di questo splendido gioco, nel caso non foste ancora riusciti a recuperarlo.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=Pr9twjpM7gU[/youtube]

IN CONCLUSIONE
Questo primo assaggio di Kingdom Hearts III ci ha deluso e sorpreso positivamente allo stesso tempo. Da una parte abbiamo difatti apprezzato moltissimo alcune innovazioni davvero geniali a livello di gameplay, come per esempio la possibilità di poter comandare una nave come se fosse una giostra da lunapark, o di combattere una boss fight a bordo di un treno volante; dall'altra siamo rimasti abbastanza delusi dall'aspetto grafico del gioco, che ci è sembrato decisamente sottotono e davvero poco di nuova generazione. C'è da dire però che i due trailer diffusi negli ultimi mesi mostrano chiaramente un gioco ancora nella fase embrionale del suo sviluppo, come giustamente ci viene ricordato ad inizio trailer. Non ci rimane quindi che attendere che ci venga mostrato qualcosa di un po' più concreto sul titolo.
COMMENTI