Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Anteprima
22 giugno 2014, 12:00
Super Mario Maker
Super Mario Maker mobile

Super Mario Maker

L’annuncio di Mario Maker durante l’E3 2014 non è stata una vera e propria sorpresa. Infatti il titolo fu svelato involontariamente da una foto scattata nell’area espositiva di Nintendo, mentre erano in atto i lavori di allestimento. Successivamente, durante il Digital Event del colosso di Kyoto, il videogioco è stato rivelato ufficialmente come un editor che permetterà ai giocatori di creare e successivamente giocare e condividere i propri livelli di Super Mario in 2D.

Come sentirsi dei novelli Miyamoto

Questo titolo è stato protagonista durante la Treehouse di Nintendo nella kermesse losangelina, mostrando fin da subito un’interfaccia molto semplice ed efficace gestita tramite touch screen del GamePad di Wii U. Oltre all’ambientazione del primo Super Mario Bros., uscito quasi 30 anni fa sul Nintendo Entertainment System (Famicom in madre patria), e quella tratta da New Super Mario Bros. U uscito al lancio proprio dell’ultima console casalinga della grande N, sono state annunciate anche le skin grafiche provenienti dai principali capitoli della saga in 2D. Quindi sarà possibile ripercorrere la storia di questo brand e magari focalizzarsi nel creare i livelli personalizzati sul proprio capitolo preferito.

Naturalmente, la parte fondamentale del gameplay del gioco è data dallo sfruttamento del GamePad della console e da quello che è possibile trovare sull’interfaccia utente. Da ciò che è stato possibile ammirare durante l’ormai concluso E3 2014, con lo sfruttamento del controller di Wii U sarà possibile inserire all’interno dei propri livelli diversi tipi di elementi come blocchi normali, blocchi monete, monete, trampolini, tubi di diverse dimensioni, piattaforme, blocchi funghi, nemici e tutto ciò che da sempre caratterizza un capitolo di Super Mario in due dimensioni. Sempre osservando i filmati di gameplay, all’interno del titolo sarà possibile scegliere uno di questi elementi e toccare con lo stilo il punto esatto dove posizionarlo e dare da subito il via alle meraviglie della creazione per dar fondo a tutta la propria fantasia. Una volta avviata la creazione, entro pochi secondi sarà possibile anche testare subito con mano quanto realizzato e pian piano migliorarla per renderla perfetta, secondo i propri canoni. Inoltre, nelle dichiarazioni post-presentazione del gioco, è stata annunciata la possibilità di condividere le proprie creazioni, un po’ come accade con la serie di LittleBigPlanet, cosicché siano anche altri giocatori a cimentarsi coi nostri livelli. Questo titolo, in parte paragonato con la produzione esclusiva di casa Sony citata poco sopra, potrebbe guardare in casa altrui per le meccaniche dell’online, ma se fosse possibile creare alcune ambientazioni particolari, oltre quelle già viste durante l’E3 2014, si aiuterebbe anche il fattore longevità e a questo punto tutto il gioco ne gioverebbe, sia nel caso in cui lo si utilizzi per qualche sessione da “toccata e fuga” e sia per sfruttare un momento di ispirazione così da rendere realtà qualsiasi desiderio “giocoso”. D’altronde Nintendo con questa produzione deve permettere ai giocatori la massima libertà di espressione nella creazione, senza porre troppi limiti, in modo che ci siano anche livelli sottomarini o sotterranei, e magari qualche epico castello con battaglia finale contro Bowser. Ma prendere in considerazione tutti questi elementi ora è un po’ prematuro considerando la piccola quantità di informazioni attualmente note sul titolo.

Queste ipotesi, unite ad alcune certezze, sono solo alcune di quelle che si possono prendere in considerazione attualmente. Tra gli interrogativi che aleggiano su Mario Maker c’è anche il prezzo di commercializzazione del titolo che, ricordiamo, sarà distribuito solo in via digitale attraverso il Nintendo eShop dedicato alla home console della grande N. Il titolo, definito come un “giocattolo” dal direttore Takashi Tezuka, se fosse commercializzato con un prezzo alquanto alto potrebbe rischiare di passare inosservato a molti, quindi a Nintendo spetta l’onere di rendere il titolo disponibile ad un prezzo capace di attrarre quanto più pubblico possibile, vista l’impronta “social” che possiede questo prodotto e che la stessa Nintendo pare intenzionata a sfruttare al massimo. Attualmente non è stato diffuso nessun dettaglio in merito alla lunghezza dei livelli che si possono creare, quindi è necessario attendere ancora un po’ di tempo per comprendere appieno quanto potranno essere lunghi i livelli creati dagli utenti. Oltre a questo c’è da dire che ultimamente, sempre Takashi Tezuka, si è espresso sul fascino che potrebbe avere una componente multiplayer all’interno di questa produzione che, se fosse implementata sia in locale che online, potrebbe dare ulteriore spinta verso l’alto al divertimento e alla durata del gioco.

[youtube]http://youtu.be/NLS458ekSEI[/youtube]

IN CONCLUSIONE
Mario Maker è un prodotto molto particolare che potrebbe affascinare gli utenti e soprattutto i fan della saga che potranno così, per la prima volta, essere protagonisti nella creazione dei livelli per il simpatico idraulico italiano noto un tempo come Jumpman. Gli interrogativi restano ancora tanti e si spera che Nintendo, quanto prima, possa risolverli rivelando alcune delle informazioni più importanti per questa esclusiva Nintendo Wii U.
COMMENTI