Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Anteprima
14 settembre 2014, 13:18
Mortal Kombat X
Mortal Kombat X mobile

Mortal Kombat X

Nato dalle geniali menti di Ed Boon e John Tobias, Mortal Kombat fin dal suo esordio nel lontano 1992 ha accompagnato per anni milioni di videogiocatori, grazie a personaggi accattivanti e tecniche di combattimento brutali e violente, tali da far impallidire il più efferato degli assassini. Rinato dalle ceneri del quarto episodio, unico flop della serie, e passando alla veste grafica in 3D, la saga ci ha omaggiato di ben altri quattro capitoli e vari spin-off, per poi eseguire un nuovo restyling con il nono seguito, dove si ritornava alle origini pur senza stravolgere la continuity, e dove veniva ridonata la prospettiva laterale. Dopo l’enorme successo riscosso con l’ultimo episodio, il franchise decide di sbarcare anche su Playstation 4 e Xbox One, celebrando il suo decimo torneo, Mortal Kombat X. Il titolo NetherRealm Studios già ci aveva colpito al suo esordio all’E3 di Los Angeles e dopo gli eventi alla Gamescom di Colonia siamo venuti a conoscenza di nuove informazioni per questo attesissimo sequel: scopriamole assieme.

IL TORNEO è RICOMINCIATO!

Grazie al suo equilibrato gameplay a metà strada tra innovazione e tradizione, Mortal Kombat X non solo recupera tutte le novità presentate nel nono capitolo, ma importa anche qualche feature presente in Injustice, altro titolo di NetherRealm Studios. Come già avevamo intuito nel nostro first look di giugno, le arene avranno molteplici elementi su cui interagire, come fatali stalattiti di ghiaccio presenti nella Snow Forest, arena che richiama fortemente la living forest dei primi Mortal Kombat, mentre in livelli come lo Jungle Stage si potranno trovare varie rovine da poter lanciare addosso all’avversario, o liane sulla quale appendersi al fine di passare da una parte all’altra del livello; le arene quindi non saranno un mero decoro estetico, ma faranno da padrone nel corso degli scontri, dove anche uno specchio d’acqua potrà venire incontro al combattente, diventando un’arma assai letale, soprattutto se in mano a personaggi del calibro di Sub-Zero. Le prese X-Ray saranno presenti anche in questo capitolo e offriranno ancora “bellissime” scene dove verranno scanditi con doviziosa precisione anatomica gli effetti dei colpi più dolorosi: nel corso di tali situazioni, la telecamera evidenzierà in maniera ravvicinata la parte lesa del malcapitato mettendo in mostra ossa e organi interni, risaltando poi fratture ossee, emorragie interne e contusioni agli apparati colpiti. Parlando del cast personaggi, è interessante sapere che ogni combattente vanterà tre stili di lotta differente. Ad esempio, per quel che concerne Scorpion sarà possibile selezionare tre set di combattimento diversi che spaziano tra Hell, Hellfire e Ninjitsu: il primo si baserà su attacchi in grado di evocare creature infernali, il secondo basa i suoi attacchi sull’uso del fuoco, mentre l’ultimo sull’uso delle spade. Lo stesso vale per Sub-Zero che grazie al set Cryomancer sarà in grado di creare armi di ghiaccio tra cui una daga o un martello, mentre Grandmaster gli permetterà di usare il suo alter-ego ghiacciato in svariati modi. È interessate sapere, inoltre, che i costumi subiranno un lieve mutamento a seconda del set scelto.

Oltre ai canonici protagonisti presenti fin dagli albori, Mortal Kombat X introduce nuovi personaggi che andranno ad arricchire il carnet che tutti conosciamo: avremo quindi la regina degli insetti D’vorah, la coppia Ferra/Tor, Cassie Cage, figlia di Sonya Blade e Johnny Cage che ricorda molto da vicino Cammy di Street Fighter, soprattutto nel modo di vestire, e per ultimo, ma non per questo meno importante, Kotal Kahn, una divinità Azteca che avrà una stretta relazione con Outworld. Ovviamente il roster non si limiterà ai soli personaggi presenti al lancio, ma come nella passata edizione vi saranno DLC che espanderanno la lista dei combattenti, inoltre Ed Boon ha confermato che ci sarà un personaggio bonus per ogni console, come già era accaduto nella passata edizione su Playstation 3 con Kratos, nonché importante da segnalare la presenza di Goro, DLC disponibile al lancio per chi effettuerà il pre-ordine del gioco.

Graficamente il titolo promette faville, Mortal Kombat X è basato infatti su una versione pesantemente modificata dell’Unreal Engine 3 e avrà una risoluzione nativa a 1080p; questo donerà tutto il suo estro al titolo, specialmente nel corso delle Fatality, ancora più cruente ed affascinanti grazie a una cura maniacale dei dettagli, un aspetto che raramente si è visto nei passati capitoli della serie: ogni personaggio è definito nei più microscopici particolari e non mancheranno brevi scambi di battute tra i due avversari, prima di iniziare il combattimento. Aggiungete a questo un enorme aumento nella fluidità di movimento dei personaggi, a 60 fps costanti, e ripetuti cambi di inquadratura che vanno ad impreziosire gli scontri donando loro spettacolarità, senza però disorientare il giocatore, va da sé che il gioco potrebbe essere un vero e proprio must have della nuova generazione di console.

[youtube]http://youtu.be/txLugcyNCL4[/youtube]

IN CONCLUSIONE
Anche se non si è presentato alla Gamescom con un elevato carico di novità, possiamo asserire che questo nuovo Mortal Kombat sembra possedere tutte le carte in regola per essere un vero capolavoro: dinamico, bello, fluido, divertente e con nuovi personaggi e sfondi. Non ci resta che attendere l'uscita fissata per il 14 aprile 2015, certi che anche questo decimo capitolo sarà uno dei titoli più attesi del prossimo anno.
COMMENTI