Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Recensione
TESTATO SU PS4
17 giugno 2015, 15:10
Destiny
Destiny mobile

Destiny: Il Casato dei Lupi – La furia della Regina

Quella di Destiny è una situazione particolarmente delicata, infatti nelle mani dei ragazzi di Bungie vi è un prodotto dalle potenzialità enormi ma che, a distanza di ormai quasi un anno, non è riuscito ad imporsi come avrebbe dovuto. Complice di questa situazione è sia una certa mancanza di nuovi contenuti rilasciati con costanza e soprattutto la sensazione che gli stessi sviluppatori non abbiano ancora dei piani precisi per il futuro della loro creatura, che viene continuamente ritoccata in seguito alle lamentele degli utenti. Per colmare quindi il vuoto lasciato dal non proprio esaltante primo pacchetto, L’Oscurità dal Profondo, arriva con un po’ di ritardo quella che dovrebbe essere l’ultima espansione, quella che va a chiudere la “prima stagione” di Destiny, che cederà il passo alla seconda con l’uscita di un ipotetico contenuto aggiuntivo più corposo il prossimo settembre. Dopo aver quindi aiutato la regina degli insonni, fatto un giro nella prigione e affrontato temibili avversari nelle prove di Osiride, ecco la nostra recensione del Casato dei Lupi.

Senza titolo-9

IL KELL DEI KELL

Grazie al filmato in computer grafica che ci introduce all’espansione, scopriamo che la bella regina degli insonni è stata tradita dai caduti che popolavano l’atollo, i quali stanno architettando qualcosa di grosso per riportare al potere il proprio casato. Il nostro compito sarà quindi quello di fermare queste pericolose creature e il loro Kell, prima che la situazione possa degenerare. Per quanto le linee di dialogo durante le missioni siano aumentate rispetto al passato, la componente narrativa continua però ad essere scarsa e per comprendere meglio i retroscena dovremo sempre e comunque andare a leggere le varie carte grimorio ottenute. Le quattro missioni poi non risultano particolarmente divertenti, eccezion fatta per un paio di situazioni e aree completamente nuove che ci sono piaciute molto, come la sezione all’interno della volta di vetro. Per il resto non possiamo che evidenziare il solito, pesante riutilizzo di zone ormai già esplorate centinaia di volte (farci giocare una sezione nella direzione opposta rispetto alle precedenti missioni è una cosa insopportabile) e di nemici sempre uguali, tranne per una nuova tipologia di stiletti. Discorso simile va fatto per il nuovo assalto, dove c’è ben poco di nuovo, sia dal punto di vista dei nemici che delle aree coinvolte. Per gli amanti degli assalti è stata poi inserita una nuova playlist livello 28, dove ancora una volta potrete affrontare svariati assalti in maniera casuale sia con amici che tramite matchmaking. La vera novità di questa espansione è però rappresentata dalla Prigione degli Anziani, una sorta di arena da affrontare in tre giocatori che, di fatto, sostituisce il raid. Tale modalità ci farà entrare nel “parco giochi” della regina, dove la feccia appartenente alle varie razze quali caduti, cabal, vex e alveare è stata rinchiusa. I round da affrontare saranno quattro (cinque per la difficoltà massima) e ciascuno di essi non solo prevede l’introduzione di modificatori che varieranno di settimana in settimana, ma sarà focalizzato su una sola razza nemica e composto da tre mini ondate, alcune delle quali ci obbligheranno a completare degli obiettivi secondari, come la distruzione di mine, la conquista di zone e l’uccisione di un particolare nemico. Non mancano ovviamente i boss, infatti per ciascuna specie di nemico sono presenti due diversi boss, uno minore ed uno più complesso, che andrà eliminato sfruttando alcune particolari meccaniche. Alla massima difficoltà sarà poi presente Skolas, un boss dei caduti particolarmente forte e in grado di mettervi a dura prova. 

UN GIRO IN PRIGIONE

Quella della prigione è probabilmente la parte migliore del pacchetto, poiché di settimana in settimana è in grado di offrire una sfida lievemente diversa grazie all’introduzione di nuovi modificatori e alla rotazione dei boss, visto che ogni difficoltà ci proporrà un boss diverso al reset settimanale. Ottimo anche il sistema di drop, che oltre ad una ricompensa fissa, ci permette di utilizzare delle particolari chiavi per aprire un enorme forziere al termine della prigione, all’interno del quale potremo trovare armi esotiche, equipaggiamento della regina e luci eteree, fondamentali per portare al livello massimo qualsiasi arma o armatura leggendaria. Per ottenere le chiavi basterà completare le nuove taglie legate alla regina, ma oltre alla possibilità di drop casuale potremo riceverne una a settimana alla consegna della prima taglia. Ma non è finita, infatti è presente una fazione dedicata esclusivamente alla prigione, che ci consentirà di sfruttare delle speciali monete per acquistare un pezzo d’armatura o un’arma della modalità arena, che cambierà ogni sette giorni. Nel caso doveste sentirvi fortunati, potrete comunque tentare la fortuna del drop casuale, anche perché solo in questo caso le armi primarie avranno danno elementale. Tutti i nuovi NPC sono situati nella nuova area social dell’Atollo, piuttosto piccola rispetto alla Torre e con molti meno mercanti, cosa che ci spingerà più volte a viaggiare tra le due aree.

Ad accompagnare l’aggiunta di quattro mappe dedicate al pvp (una delle quali esclusiva PlayStation fino al prossimo settembre), troviamo la graditissima aggiunta delle sfide di Osiride, un’inedita modalità particolarmente competitiva e disponibile solo nel fine settimana. Dopo aver acquistato un biglietto dall’apposito NPC, potrete darvi a battaglie tre contro tre in cui i vantaggi di livello sono abilitati e, soprattutto, l’unico modo di tornare in battaglia è attraverso la rianimazione da parte dei compagni. Ad aggiudicarsi la vittoria sarà la prima squadra a vincere cinque round. Ottenere le bellissime armi ed armature di Osiride sarà però molto complesso, sarà necessario accumulare svariate vittorie evitando di perdere tre match, in questo caso sarete costretti a tornare sull’Atollo per acquistare un altro biglietto e ripartire da zero. Oltre agli oggetti venduti settimanalmente, potrete ottenere anche altro equipaggiamento più raro attraverso speciali pacchetti e, soprattutto, ottenendo una flawless victory, ovvero vincendo nove match di fila senza mai perdere. In tal caso potrete accedere ad un’area segreta ed ottenere svariati oggetti unici, come le armi primarie dotate di danno elementale. Potete quindi intuire che le sfide di Osiride propongono finalmente qualcosa di nuovo per gli amanti del pvp e del gioco di squadra, visto che coordinarsi con i propri compagni e conoscere la mappa, che varia ogni settimana, sono elementi fondamentali per la vittoria.

Ovviamente non possiamo che spendere due parole sull’equipaggiamento, visto che con l’introduzione della luce eterica c’è finalmente stato il passo in avanti che tutti aspettavano, con la possibilità di portare tutte le armi e le armature al livello massimo di attacco e difesa, potendo finalmente personalizzare il nostro guardiano senza dover necessariamente utilizzare le solite armi e i soliti set di armature dedicati al raid. Restano comunque bellissimi dal punto di vista estetico gli equipaggiamenti dedicati alla Prigione e alle sfide di Osiride. Piuttosto deludenti le nuove esotiche, soprattutto per quello che riguarda le armi. Infatti al momento sono presenti solo tre armi sbloccabili esclusivamente attraverso una taglia esotica che verrà assegnata casualmente a chi esce vittorioso dalla Prigione al livello 34 e 35, mentre non vi è alcuna traccia del Vesta Dynasty e del Fate of All Fools, che dovrebbe essere legato alle sfide di Osiride.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=qAPDLj78UqU[/youtube]

IN CONCLUSIONE
In definitiva, il Casato dei Lupi è un pacchetto più corposo e interessante rispetto al suo predecessore, ma nonostante tutto ci troviamo ancora una volta davanti ad una quantità di contenuti che difficilmente riuscirà a tenere incollati gli utenti fino al prossimo settembre. Consigliamo quindi l'acquisto solo a chi ama il titolo Bungie e avrà modo di giocare con il proprio gruppo di amici sia la Prigione che le sfide di Osiride, tenendovi occupati per un bel po'. Per tutti gli altri, in particolare per quelli che cercano di più dalle missioni della storia, sconsigliamo l'acquisto, visto che difficilmente questo DLC potrebbe riaccendere il vostro interesse per il gioco.
Pro-1
La Prigione degli Anziani
7.5
Contro-1
Le missioni della storia e il nuovo assalto offrono ben poco di nuovo
Pro-2
Le sfide di Osiride
Contro-2
Qualche arma esotica in più non ci sarebbe dispiaciuta
Pro-3
La possibilità di aggiornare l'equipaggiamento leggendario
Contro-3
Niente matchmaking per i livelli più alti della Prigione
I LUPI SONO A CACCIA
COMMENTI