Z-Giochi.com


PS3 VS XBOX 360 - A RUOTA LIBERA
Google Plus Videogiochi

Recensione | Dishonored: Il Pugnale di Dunwall

Recensione del 21/04/2013
Cover Dishonored
PC - PS3 - Xbox 360
Pegi 18
TESTATO SU
PC

Genere: ,
Sviluppatore:
Produttore:
Distributore: Koch Media
Lingua: Italiano
Giocatori: 1
Data di uscita: 12/10/2012
PS3X360PC
EUR 24,04EUR 24,55EUR 13,98
Pro-1
Molto longevo per essere un DLC
Contro-1
Daud non ha il carisma di Corvo
Pro-2
Design, sonoro e doppiaggio sempre ispiratissimi
Contro-2
Story-telling non proprio da Oscar
Pro-3
Gameplay diversificato, ma non troppo rispetto al titolo originale

Dishonored (Recensione) è sicuramente stato uno dei titoli più belli e promettenti dello scorso anno, e senza dubbio gli Arkane Studios sono passati da sconosciuti a icona famosa del videogames, grazie a questo unico ed intrigante titolo. Due mesi dopo l’uscita nei negozi del titolo originale, gli sviluppatori però non si sono adagiati sugli allori e hanno tirato fuori dal cilindro un ottimo DLC chiamato Dunwall City Trials (Recensione ); ed ora dopo ben cinque mesi dal debutto del titolo ce ne ripropongono un secondo.

Ormai siamo tutti ben consci del cosa comporti il rilascio di espansioni, ma bisogna anche dire che se queste sono di grande qualità, basso prezzo e aiutano ancor di più nell’immersione del titolo originale (non trovate commerciali tanto per capirci ndr) sono più che ben accetti. Il Pugnale di Dunwall, deve essere visto proprio in quest’ottica, ovvero un DLC che aiuta il giocatore a comprendere ed immergersi ancora di più nelle vicende di Dunwall, e per farlo, questa volta, la storia abbandonerà Attano Corvo e ci metterà nei panni di Daud, l’assassino dell’imperatrice, visto ed affrontato nel gioco originale.

dishonored_the_knife_of_dunwall-wide

CORVO NON è l’unico

Il pugnale di Dunwall comincia proprio dove ebbe inizio Dishonored, ovvero all’uccisione della, come detto sopra, imperatrice; ma questa volta con la prospettiva del capo degli assassini: Daud. Dopo un evento scriptato, il gioco ci porta avanti di sei mesi, ovvero all’incontro con l’Esterno (entità ben nota ai fan), che rivela a Daud, che la sua fine è vicina e non potrà essere evitata, potrà solo scegliere come essa debba finire, e perché ciò accada, l’entità gli rivela che il nome “Delilah” è ciò che il mastro assassino deve cercare. Così comincia un avventura quasi investigativa, che si svilupperà su di una trama sinceramente non ispirata come l’originale, così come lo stesso Daud, che per ovvi motivi non possiede l’appeal del vero protagonista del gioco, Attano Corvo.

Se comunque rimane comprensibile un calo di trama, che rimane comunque piacevole per tutta la durata, e di carisma del protagonista, lo stesso non si può dire del gameplay, che rimane invariato nelle basi rispetto al gioco originale, ma si erige per alcune novità e modifiche degne dell’antieroe Daud. Nettamente diversificato nell’approccio alle uccisioni e alle situazioni, anche l’antieroe potrà contare sui poteri speciali donatogli dall’Esterno, ma anche quest’ultimi hanno un diverso sviluppo rispetto a quelli di Corvo. Il punto principale che hanno voluto evidenziare gli Arkane Studios è proprio la differenza tra i due protagonisti, Corvo e Daud: se il primo era alla ricerca di vendetta e verità, il secondo “lavora” solo per i suoi affari personali e la sua posizione di capo assassino ci mette in tutt’altra ottica rispetto al protagonista originale. Per aumentare la diversificazione tra i due, e sopratutto l’approccio al gioco, non potevano che essere modificati i poteri sopranaturali dei due. Innanzitutto Daud, ha a disposizione meno poteri di Corvo, ma alcuni unici e molto più sviluppati del primo. Per esempio il teletrasporto permette ora di fermare il tempo e scegliere l’approccio migliore alla situazione, una modifica certamente degna di nota, e sopratutto utilissima nel corso dell’avventura. Sono rimasti invariati alcuni poteri come la visione Oscura, ma sono stati eliminati e cambiati altri come la possessione e i ratti malefici, sostituiti ora dalla possibilità di chiamare in aiuto un assassino, certamente molto più letale e utile dei ratti.

Se mettiamo a confronto i due assassini, è innegabile che vinca l’amore verso gli ideali e le avventure di Corvo, ma dal lato ludico è inequivocabile che Daud sia il più letale e potente dei due. I nuovi trucchi tecnologici del maestro assassino ci convincono ancora di più di questa affermazione, visto che tra mine elettriche, frecce esplosive e polvere soffocabile non mancheranno di certo situazioni diverse e uccisioni stilose, anche se il feeling rimane nettamente invariato rispetto al titolo originale.

Molto utile anche la possibilità di acquistare oggetti, potenziamenti, aiuti alla missione, munizioni e armi extra prima di ogni missione, attraverso una schermata dedicata. Non mancheranno anche in questo DLC la raccolta di Rune, Amuleti d’osso, obiettivi sbloccabili e oggetti collezionabili, mentre per quanto riguarda la struttura dei livelli si nota un piccolo cambio di rotta da parte degli Arkane Studios. Se la missione principale prevede sempre l’assassinio di un certo individuo, questa volta sono state inserite molte missioni e obiettivi secondari (pochissime nel titolo originale), alcuni facoltativi e altri necessari a sbloccare porte e quant’altro. Anche il numero di nemici è stato nettamente aumentato, come anche la difficoltà, cercando di spingere il giocatore verso l’approccio che il gioco merita, ovvero stealth all’ennesima potenza. Per aiutare l’incremento di difficoltà sono stati introdotti anche nuovi nemici, “I Macellai“, che dovranno essere affrontati intelligentemente e sopratutto alle spalle, evitando per forza di cose un attacco frontale, causa (vedi Tallboy) morte certa. Ogni nuova features introdotta dagli sviluppatori è atta a spingere il giocatore verso l’approccio Stealth, dimenticando un’opposizione da fps e violenta. Certo Daud rimane sempre una buonissima macchina da guerra e un approccio violento sarà sempre più netto e veloce per i giocatori che non dispongono di pazienza, ma anche questa volta il nostro consiglio e di giocare questo DLC con pazienza e strategia, in modo da godere appieno della bellissima Dunwall, allungando di non poco la longevità (come nel titolo originale), di un’espansione che comunque per essere portata a termine, necessita di almeno 5 ore se giocata con il criterio giusto, mentre un approccio veloce alla fps, ve ne porterà via un paio, visto che le missioni principali sono solamente tre, ma queste molto lunghe e piene zeppe di secondarie dinamiche, che si andranno a modificare a seconda delle nostre scelte.

Per finire, come non citare il superbo level design già conosciuto in Dishonored. I livelli affrontati non si distaccano molto da quelli visti in precedenza, ma anche se le carenze grafiche rimangono un neo di questa produzione, lo stesso non si può dire della magnifica e vivissima Dunwall, che nel suo design e nelle sue peculiarità rimane una delle location migliori di questa generazione. La potenza grafica ancora una volta viene abbattuta da ricreazioni artistiche di alto spessore come la stessa Columbia conosciuta in Bioshock Infinite, e lo stesso si può dire del doppiaggio e della colonna sonora che si rinnovano in questo DLC. Passeremo da un silenziosissimo Corvo ad un Daud chiacchierone, cosi come i nuovi nemici, che si esibiranno in cantilene macabre e ripetitive, ma riuscendo comunque a strappare un sorriso al giocatore di turno.

IN CONCLUSIONE

Il pugnale di Dunwall è la degna espansione di Dishonored. Dopo l'ottimo City Trials, Arkane Studios ha saputo superarsi ancora una volta, rilasciando un DLC espansivo, longevo e che aiuta nettamente nell'immersione e comprensione del titolo originale. Certamente Daud e story-telling non hanno lo stesso spessore di Corvo e compagnia bella, ma un netto differenziamento di armi, poteri e approccio di gameplay, aiutano a rendere originale anche questa esperienza. Un degno ritorno nell'affascinante Dunwall, un ritorno che tutti i fan di Dishonored non dovranno e potranno lasciarsi scappare.
ZVOTO
8.5
Voto dei lettori
8.67
Registrati per votare!
ONORATO
COSA SIGNIFICA PER NOI QUESTO VOTO? SCOPRILO LEGGENDO I NOSTRI CRITERI DI VALUTAZIONE!!!

SEGUICI SU
FacebookTwitterGoogle PlusYouTubeInstagramFeed RSSSteam
IMMAGINI DEL GIOCO

ULTIME NEWS DEL GIOCO

TRUCCHI

SOLUZIONE

zlogo
Anche i videogiochi lasciano il segno...
V5.1 ©2010 - 2014
Link Utili
I giochi più attesi Ultime Top Recensioni