Z-Giochi.com


PS3 VS XBOX 360 - A RUOTA LIBERA
Google Plus Videogiochi

Recensione | The Legend Of Zelda: Ocarina Of Time 3D

Recensione del 29/06/2011
Cover The Legend of Zelda: Ocarina of Time 3D
3DS
Pegi 12
TESTATO SU
3DS

Genere: , ,
Sviluppatore:
Produttore:
Distributore: Nintendo
Lingua: Italiano
Giocatori: 1
Data di uscita: 17/06/2011
3DS
EUR 43,46

Nel lontano 1998 uscì un titolo per l’ormai defunto Nintendo 64, che tra i suoi pregi annoverava il fatto di essere stato incensato come il miglior videogioco di tutti i tempi. Un videogioco che segnò definitivamente la storia del nostro media preferito e quella del maestro Miyamoto stesso. Per chi non la conoscesse, The Legend Of Zelda è una di quelle serie magiche made in Nintendo, che da sempre è la causa di un enorme quantità di eccitazione in tutto il mondo videoludico. Apparsa sulla scena la prima volta su NES nel 1987, le avventure del mitico Link sono da sempre state un successo travolgente sia per critica che per i videogiocatori e perchè no anche per Nintendo, che nemmeno con il baffuto idraulico italiano è riuscita a stravolgere così innumerevoli cuori e menti dei suoi cari e amati fan. Ocarina of Time oltre ad essere uno di questi titoli è sicuramente l’exploit di questa serie, chiaramente così avanti per magia, meccaniche ed innovazioni che ancora oggi distrugge senza problemi le basi di molti action/adventure famosi, risultando non solo il miglior Zelda mai creato, ma anche una vera e propria pietra miliare di questo visionario mondo. Ora dopo 13 anni il silenzioso Link e la sua Ocarina sono tornati nel remake a cura dei Grezzo per il neonato 3DS. Sarà rimasto il solito capolavoro, oppure il tempo lo avrà inesorabilmente consumato? scopriamolo insieme…

the-legend-of-zelda-ocarina-of-time-3d-wallpaper

UN OCARINA NEL TEMPO

Ocarina Of Time ricalca fedelmente la storia del titolo originale per Nintendo 64, dove il giovane Link, famoso nel suo villaggio per essere l’unico bambino senza una fata, ad un brusco risveglio da un terribile incubo, verrà chiamato da una fatina dei boschi (Navi) incaricata dall’albero Deku (lo spirito della foresta), di portare al suo cospetto il giovane senza fata per farsi che vada incontro al suo destino. Questi ormai in punto di morte per causa di un sortilegio maledetto chiederà al giovane eroe di difendere la Triforza, una reliquia di raro valore, formata da tre magici triangoli e salvare così il regno di Hyrule e la principessa Zelda da un malefico destino, atto a compiersi se il giovane senza fata non interverrà in loro soccorso.

Da qui in poi ha inizio ufficialmente la magica storia di The Legend Of Zelda Ocarina Of Time, un titolo che vi trasporterà tra lande incantate e geniali dungeon, che come potrete ben immaginare approda su Nintendo 3DS completamente rivisto e migliorato, ma non solo per quanto riguarda il comparto grafico, che vedremo più tardi, ma anche per quanto riguarda il gameplay, sfruttando ovviamente le varie tecnologie che la portable console della grande Enne offre. A parte le succulente novità introdotte dai Grezzo, vi premetto che il sistema che muove Ocarina Of Time, per la felicità dei fan, è rimasto invariato: infatti Link si muoverà attraverso lo stick analogico del 3DS, migliorando di non poco la mobilità del vostro personaggio nonchè la navigazione attraverso i vari paesaggi e dungeon che incontrerete. Anche i pulsanti A e B non hanno subito modifiche e restano dunque dediti all’interazione con i vari oggetti e l’uso della spada del vostro eroe. Per quanto riguarda le novità invece, come dicevo prima, sono da ricercare nelle possibilità del Touch Screen della console Nintendo, che stravolgerà , migliorando di non poco, la gestione dei vari Item e l’utilizzo degli stessi. Solito discorso per quanto riguarda l’utilizzo della mappa del mondo, inventario ed equipaggiamento, che potrete consultare con un facile click senza perdervi ore e ore tra i vari menù di gioco, aumentando notevolmente la praticità e dando un calcio alla noia che colpiva il giocatore nella precedente versione. Da notare l’ennesimo cambiamento in positivo, riguardante l’uso di alcune armi secondarie ed oggetti, come fionda ed arco, dando oggi la possibilità di usare il giroscopio interno della console per mirare, oppure più semplicemente utilizzando lo stick analogico che non vi mollerà mai nel corso dell’avventura.

Per quanto riguarda la longevità, dal titolo Nintendo non si può pretendere altro, con un’avventura principale che scorre liscia e non vi impegnerà solo per ore, ma per intere settimane, ed una volta completata, sbloccherà una nuova via per gli avventurieri più coraggiosi che potranno cimentarsi in un livello di sfida ancora più alto attraverso la modalità Master Quest, che tra le novità annovera l’effetto “Mirror”, ovvero tutti gli oggetti e gli enigmi saranno completamente capovolti ridisegnando la difficoltà della sfida anche per chi l’avesse già affrontata in passato su Nintendo Gamecube. Inoltre se per voi non è ancora abbastanza ecco che i Grezzo vi regaleranno, anche la modalità Boss Rush, ovvero un’opzione che permette di affrontare nuovamente tutti i boss del gioco in sequenza, senza soluzione di continuità. Insomma l’offerta ludica oltre che alettate è anche completa e sono sicuro, che le cose da fare in Ocarina Of Time non vi mancheranno di certo

LA TERZA DIMENSIONE

Come ho già accennato ad inizio recensione, alcune succulenti novità oltre al gameplay, sono state riservate al comparto grafico, che mantiene sempre quello stile variopinto che è rimasto nel tempo nei cuori di milioni di giocatori di tutto il mondo. Per non perdere quello stile magnifico, non posso non notare il grandissimo lavoro compiuto dai Grezzo, che oltre a riportare tutte le gloriose musiche della serie e ri-masterizzare il titolo completamente in italiano è andato a migliorare ed aggiornare praticamente tutto quanto, mantenendo intatto, per pura scelta di design, quello stile blocchettoso che caratterizzava Ocarina Of Time all’epoca del N64, impreziosito in questa versione dall’effetto 3D della console Nintendo, magari non utile alla causa come in altri casi, ma sicuramente bello a vedersi e molto immersivo, aggiungendo quel pizzico di magia in più al capolavoro di Miyamoto. Certo il lavoro di Grezzo non è solo perfezione allo stato puro, qua e là potrete trovare girovagando per Hyrule, molte texture in bassa risoluzione, oppure una leggera penetrazione di poligoni, ma sono tutte superficialità che non intaccano ne il lavoro compiuto, ne la giocabilità di un titolo che fa delle sue capacità migliori la bellezza infinita delle sue lande e dei suoi dungeon, che magicamente vi trasporteranno in un viaggio epico come il maestro Miyamoto sognava da bambino.

IN CONCLUSIONE

Nonostante sia passato tutto questo tempo, The Legend Of Zelda Ocarina of Time, resta e rimarrà un Capolavoro eterno. Non vi rimane che ringraziare la sola Nintendo per questa versione 3DS e correre dal vostro negoziante di fiducia per acquistare una delle più grandi pietre miliari della storia videoludica, aggiornata graficamente ed omaggiata da un paio di modalità extra di tutto rispetto, che porteranno solo gioia nei cuori dei tanti fan. Il nuovo portatile Nintendo ha finalmente la sua Killer Application e i suoi utenti potranno godersi un gioco pieno di azione, con una giocabilità ai massimi livelli, enigmi originali, accompagnati da una colonna sonora indimenticabile. Siete ancora qui?Il miglior videogioco di tutti i tempi è nuovamente sugli scaffali e questa volta, siamo sicuri, la sua storia diverrà leggenda una volta per tutte.
ZVOTO
10
Voto dei lettori
9.17
Registrati per votare!
LA VERA LEGGENDA DI ZELDA
LA VALUTAZIONE IN QUESTA RECENSIONE NON CORRISPONDE AI NOSTRI ATTUALI CRITERI DI VALUTAZIONE!!! LE NUOVE RECENSIONI VENGONO VALUTATE SECONDO QUESTI CRITERI DI VALUTAZIONE!!!

SEGUICI SU
FacebookTwitterGoogle PlusYouTubeInstagramFeed RSSSteam
IMMAGINI DEL GIOCO

ULTIME NEWS DEL GIOCO

SOLUZIONE

zlogo
Anche i videogiochi lasciano il segno...
V5.1 ©2010 - 2014
Link Utili
I giochi più attesi Ultime Top Recensioni