Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Speciale
15 giugno 2015, 15:00
SONY E3 2015 – Cosa aspettarsi dal mondo PlayStation?
SONY E3 2015 – Cosa aspettarsi dal mondo PlayStation? mobile

SONY E3 2015 – Cosa aspettarsi dal mondo PlayStation?

Lo scontro con Microsoft è alle porte e la pre-conferenza E3 2015 di Sony, che si terrà il 16 mattina alle ore 03:00 italiane, sembra sulla carta quella che potrebbe divertire meno. Assodato che il prossimo autunno il colosso giapponese non riuscirà a rispondere all’offerta di Microsoft, potendo contare su Tearaway, un gioco solo per metà nuovo, The Tomorrow Children e Alienation, che comunque rientrano nei giochi indie, un paio di remastered, God of War III in arrivo a breve e una più appetitosa Uncharted Collection, e forse su un’espansione dell’apprezzatissimo Bloodborne, salvo sorprese dell’ultima ora, la conferenza può avere risvolti positivi solo per quel che concerne la proposta delle esclusive di Sony nel 2016, alcune già piazzate nel primo trimestre del prossimo anno, e parliamo di Ratchet & Clank rinviato per motivi di marketing, per uscire in contemporanea con il film nelle sale cinematografiche, il nuovo God of War che a quanto pare non salirà sul palco della conferenza per mostrarsi, e infine Uncharted 4. Una situazione sicuramente spinosa, ma che è figlia anche di un 2013 davvero ricco di esclusive per PlayStation 3, e che gioco forza, è andato a minare l’offerta del 2015. Ma paradossalmente, la conferenza Sony potrebbe anche essere la più interessante, foriera di novità, quella in grado di stupire di più, vediamo insieme quindi i nomi dei giochi e degli sviluppatori che potrebbero contribuire a creare tale scenario.

UNCHARTED 4: A THIEF’S END

Difficile non aspettarsi qualcosa da parte di Naughty Dog, anche per stuzzicare i fan dopo la delusione del rinvio. Si vocifera che possa essere mostrato il comparto multiplayer anziché un gameplay della campagna, e la cosa ha pure senso pensando che Sony non farà una conferenza al Gamescom di Colonia ma sposterà il tutto a fine ottobre al Paris Games Week, un appuntamento piuttosto vicino all’uscita del gioco. In entrambi i casi si prefigura qualcosa di interessante visto che anche la modalità multiplayer di Uncharted 4 è piuttosto attesa.

THE LAST GUARDIAN

Scrivere qualcosa su quello che da molti è già considerato un vaporware non è semplice; certo è che il gioco di Team Ico rimane atteso e che la gestazione è stata assai complicata: annunciato nel lontano 2009 per PS3 il gioco si è fatto attendere fino a esser quasi cancellato, poi spostato per forza di cose su PS4, e ribadito da Sony essere in sviluppo, mentre nel mezzo ci sono state diverse divergenze con il famoso lead designer Fumito Ueda. Ogni E3 è sempre quello buono per presentarsi finalmente al pubblico, e questo alle porte non fa eccezione. Aspettarsi qualcosa è lecito perché Sony ha ribadito il suo sviluppo, quindi un trailer anche se non fosse un gameplay, o addirittura un teaser sarebbe cosa buona e giusta da mostrare. Sarà la volta buona? Le ultime indiscrezioni lo vedrebbero sul palco e parlano addirittura di una collaborazione con Mark Cerny & Co. (quelli di Knack per intenderci) per aiutare a chiudere il progetto. Pochi giorni e vedremo se si potrà parlare finalmente di qualcosa di concreto.

PROJECT HORIZON

Questo è il nome in codice della nuova IP di Guerrilla Games, che dopo aver passato una generazione e oltre sulla saga che li ha portata alla ribalta: Killzone, è probabilmente pronta a mostrarsi al pubblico. Le prime info uscite nel corso dei mesi non sono molte, e questo è un bene sperando che gli ultimi giorni non ci rovinino la sorpresa, e parlano di un action in terza persona in un mondo post-apocalittico possibilmente open world. Uno scenario incredibilmente diverso quindi per meccaniche dal loro sparatutto in prima persona e altresì interessante vederne il risultato.

MEDIA MOLECULE, QUANTIC DREAM, POLIPHONY

Media Molecule e Quantic Dream erano presenti al reveal di PS4 del 20 febbraio 2013, salendo sul palco entrambi con una Tech Demo per mostrare la potenza di PS4. La prima basata sulla creazione di oggetti, la seconda sulle animazioni facciali e il livello di dettaglio dei volti. Da entrambi è possibile aspettarsi qualcosa: difficile dire cosa combineranno i bizzarri Media Molecule che sono sempre apertissimi a idee originali, probabilmente però ancora legati al concetto di “creazione dei contenuti” che tanto successo ha riscosso; la Tech Demo The Dark Sorcerer di Quantic Dream era un semplice progetto dimostrativo della potenza di calcolo di PS4, ma alcuni hanno ipotizzato che poi possa esser diventato un gioco, stessa sorte per Kara. Tra i due sviluppatori è assai più probabile che mostri qualcosa Media Molecule, considerando la conferenza di Sony a Parigi, luogo ideale per Quantic Dream, sviluppatore francese, per presentare il loro primo titolo su PS4 giocando di fatto in casa. Ultima ma non per importanzaPoliphony, dalla quale è possibile un annuncio di Gran Turismo 7. Sono ben noti i tempi di sviluppo della software house giapponese, e nonostante il supporto sul sesto capitolo comunque continua, i tempi sono maturi per un annuncio.

FANTASMI DEL PASSATO

È da più di un anno che si rincorrono rumor su alcuni grandi ritorni, icone del passato, in primis l’amato Crash Bandicoot, licenza in mano ad Activision che da anni sta cercando la via per riportarlo in auge, questo secondo le parole di chi sta a comando dell’azienda. Discorso diverso per quel che riguarda il possesso della proprietà intellettuale, ma analogo per un passato che hanno condiviso nello stesso periodo, riguarda MediEvil. Il ritorno di Sir Daniel Fortesque sarebbe davvero gradito a molti. A un livello più basso di attesa si posiziona Syphon Filter, anche questo vociferato diverse volte, ma gli indizi a suo favore sono davvero pochi, chissà che poi non ribalti il pronostico.

PLAYSTATION LOVES INDIES

Un paio di esclusive assolutamente interessanti le abbiamo già menzionate in apertura: The Tomorrow Children di Q Games e Sony Japan è atteso per quest’anno, ed è un gioco molto ispirato sia nel concept che nella tecnologia applicata (QUI per maggiori dettagli); l’altro è Alienation, sviluppato dal talentuoso team finnico Housemarque, uno sparatutto con visuale dall’alto che è un po’ l’erede di Dead Nation, qui però ambientato nel futuro tra alieni e robot con cooperativa fino a quattro persone. Sempre rimanendo in campo di esclusive sono attesi Rime, questo action-adventure con una stupenda grafica stilizzata che strizza molto l’occhio ad ICO e Shadow of the Colossus, eThe Witness, il puzzle-game di Jonathan Blow, il creatore di Braid. Un consueto spazio ai titoli indipendenti in arrivo occuperà sicuramente parte della conferenza, con possibili novità e accordi di esclusive temporali.

PLAYSTATION VITA

La direzione intrapresa da Sony con la sua portatile è molto chiara: abbondato lo sviluppo di produzioni first party, la piattaforma portatile è diventato campo fertile per i giochi indie, che spesso e volentieri rendono meglio che sulla console casalinga ma inevitabilmente non la caratterizzano come le produzioni importanti. Tuttavia questa situazione ha portato PS Vita a essere una piattaforma particolarmente ricca per i titoli giapponesi, andando a deliziare il palato dei giocatori filo-nipponici che nella generazione precedente stavano perdendo un po’ il gusto di queste esperienze orientali. Alcuni rumor vogliono addirittura una Sony alla ribalta, con l’annuncio di una nuova console o qualche tipo di revisione, scenario che è del tutto in contrasto con le azioni dell’azienda giapponese. L’unica IP che ci va di menzionare che potrebbe dare vitalità a un catalogo statico è Gravity Rush 2, sebbene potrebbe benissimo uscire anche su PS4. Appuntamento il 16 giugno alle 03.00 della mattina per scoprire tutte le novità dal mondo PlayStation.          

 

COMMENTI