Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Recensione
TESTATO SU PS3
26 settembre 2013, 16:59
Dead or Alive 5 Ultimate
Dead or Alive 5 Ultimate mobile

Dead or Alive 5 Ultimate Core Fighters – Recensione

Come abbiamo detto nella recensione di Tekken Revolution sembra che il Free to Play sia il futuro inevitabile dei Picchiaduro 3D con tutti i pro ed i contro del caso. Namco con il suo Tekken ha studiato un metodo molto particolare per gestire la componente gratuita e quella a pagamento, basato su di una sorta di gettoni, ma ecco che anche Tecmo debutta in questo mondo con Dead or Alive 5 Ultimate Core Fighters con un metodo però diverso. Il titolo è scaricabile gratuitamente dal PSN (ad ora solo PSN, ma non si esclude in futuro una versione per Xbox live) con tutte le opzioni della versione Retail, che ricordiamo essere uscita da poco nei negozi, ma mette a disposizione solo una manciata di lottatori del Roster e preclude la possibilità di giocare la modalità avventura.

1370295689-dead-or-alive-5-ultimate-core-fighters-top

DOA5 STRIKE AGAIN

Non sprecheremo parole su grafica, gameplay e aspetti tecnici di sorta. Il prodotto si presenta come una lieve rivisitazione del precedente Dead or Alive 5 (più varie patch) che abbiamo recensito a suo tempo e per tanto, se siete interessati ad approfondirne la valutazione, potete trovare tutto ciò che cercate a questo link: Dead or Alive 5 – Recensione

Guardiamo invece come si presenta la versione Core Fighters che tutti i possessori di Playstation 3 con un account Playstation Network possono scaricare in libertà. Le modalità di gioco sono tutte presenti eccetto la Storia, acquistabile separatamente per circa 15 euro ma ben fine a sé stessa, considerato poi che è la stessa storia di Dead or Alive 5,  se non fosse che solo comprandola si possono sbloccare i Trofei della versione Ultimate. Presenti in toto anche le arene con il ritorno di alcuni scenari storici dei capitoli passati, come la montagna di roccia di Dead or Alive 3.

Il cuore del titolo, cioè il Multiplayer, si fa apprezzare ancor più che in passato per via di diverse migliorie al Netcode e per delle aggiunte più che attese, come la possibilità di affrontare partite classificate in Tag, mentre il contorno ritorna pari pari da DoA5, con settaggi relativi alla connessione, alla regione e al livello dell’avversario da cercare.

Va subito sottolineato come in DoA5U Core Fighters si trovino avversari con molta più semplicità rispetto al predecessore, la natura free2play giova non poco ai picchiaduro da questo punto di vista. Essendo un genere che sembra non voler più decollare come in passato mettendolo a disposizione gratuitamente garantisce un bacino di utenza ben più ampio che di rimando rende più vivo e popolato il multiplayer. Tra una classificata e l’altra ci si può allenare nelle classiche modalità single player, Arcade, Survival, Time Attack ecc. ecc., con la particolarità di poter essere sfidati in pieno Arcade Mode e la possibilità di accettare l’incontro con la sola pressione del tasto Select.

Va da sé che vista la natura del prodotto qualcosa di vincolante ci debba essere e nel caso di DoA sta nel roster. I personaggi disponibili fin da subito sono solo quattro, Hayate, Hayabusa, Kasumi e Ayane, i famosi quattro Ninja, ai quali si aggiungono a discrezione di Tecmo dei personaggi bonus temporanei, attualmente si possono utilizzare anche Lei Fang ed Eliot. Il resto dei mazzuolatori virtuali è acquistabile separatamente, personaggio per personaggio al costo di circa 4 euro, oppure tutti in blocco al costo di circa 35 euro.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=HFuKV5OTEYA[/youtube]

IN CONCLUSIONE
A buon intenditore poche parole. Come detto in apertura se cercate maggiori info riguardo agli aspetti tecnici del gioco li trovate nella recensione di Dead or Alive 5 che vi abbiamo linkato. Ma al di là del gameplay o della grafica è scontato ricordare che con Core Fighters parliamo di un prodotto gratuito nella forma, vincolato solo in parte nel contenuto, ma che non può mancare nella collezione di ogni amante dei picchiaduro 3D che vuole provare DoA per la prima volta oppure che si interessa unicamente al multiplayer e non sente il bisogno di trofei sbloccabili o il roster completo. La saga di Dead or Alive rispetto ad altri esponenti non risente in modo drastico dell'assenza di alcuni lottatori in quanto le meccaniche di base sono quasi identiche per ogni personaggio. Discorso che ad esempio non si può applicare a un Virtua Fighter, dove ogni singolo rappresentante del roster è un mondo a sé che necessita di mesi e mesi di pratica per essere padroneggiato. Core Fighters si apre anche per questo a diverse soluzioni, si può optare per l'uso dei quattro Ninja disponibili, migliorando su di essi, oppure, se si è vecchi fan della serie, si può decidere di acquistare solo gli alter ego preferiti dei capitoli precedenti, o ancora provare il prodotto e se ritenuto valido passare all'acquisto del pacchetto completo. In ogni caso DOAU Core Fighters si fa giocare una meraviglia ed è l'ottimo picchiaduro che abbiamo conosciuto nella versione Retail, solo che arricchito di alcune migliorie e finalmente popolato nel multiplayer. Non c'è dunque nessun motivo per non dargli una chance.
Pro-1
È Gratis!
8.5
Contro-1
Niente trofei salvo acquisto della modalità Avventura
Pro-2
Classificate in Tag
Contro-2
Non si possono condividere i risultati sui social network
Pro-3
Le ragazze di DoA...
Contro-3
... Quasi tutte da comprare a parte!
Free To Fight
COMMENTI