Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Recensione
TESTATO SU PC
23 aprile 2015, 15:00
Karate Master 2 Knock Down Blow
Karate Master 2 Knock Down Blow mobile

Karate Master 2 Knock Down Blow – Cintura nera italiana

Karate Master 2 Knock Down Blow non è soltanto un nome lunghissimo ed esagerato, è anche e soprattutto un’ottima riproduzione delle vecchie esperienze picchiaduro arcade della fine degli anni ’80, a cui vengono aggiunte leggere componenti di trama e di GDR. Il titolo è un indubbio tributo al mondo del Karate, e si vede subito quanto Crian Soft ci tenga a trasmettere al giocatore la bellezza e la complessità di questo sport.

Lavori noiosi

Peculiarità del gioco è indubbiamente la presenza di una trama, pur se davvero troppo abbozzata. Deluso dalla fidanzata dal lavoro e dalla vita, il nostro muscolosissimo eroe decide di dare una svolta alla propria esistenza dedicandosi anima e corpo alla sua unica passione: il karate. Obiettivo ultimo sarà quello di guadagnare fama e reputazione, e di vincere tutte le competizioni possibili. Purtroppo l’intreccio narrativo si ferma praticamente qui, mancando di un vero stimolo (magari una qualche rivalità, un qualche ostacolo in apparenza insormontabile) che possa giustificare le decine di ore di gioco da dover affrontare per andare avanti nella nostra carriera. Poco male certo, il fulcro del prodotto sta in altri aspetti, ma ovviamente sovente quando vengono introdotte feature particolari in generi che di standard non le richiedono, servirebbe una cura maggiore. Tanto varrebbe altrimenti non inserirle affatto. Altro elemento pseudo narrativo sarà la necessità di lavorare per potersi permettere i soldi necessari per partecipare ai vari tornei. Il nostro si occuperà di muovere un muletto al porto, spostando casse e barili attraverso uno dei minigame più brutti e noiosi della storia del gaming. Aggiungendo un’altra esperienza di gioco indubbiamente evitabile.

botte da orbi

Arrivati però al nocciolo di Karate Master 2 non si può che lodare il lavoro svolto dalla software house, che tra l’altro è tutta italiana. Parliamo innanzitutto di un gioco che contiene informazioni complete e veritiere sull’arte marziale delle isole Ryukyu, dalle statistiche fino alle mosse ed alle modalità di incontro, tutto richiamerà la terminologia e lo spirito del Dojo. Il videogame consta di una struttura piuttosto semplice: le statistiche del personaggio, che potranno essere aumentate attraverso decine di tipi diversi di allenamenti, le mosse a disposizione che potranno essere imparate dai maestri e tramite i tornei, attraverso i quali guadagnare la fama necessaria per poter aumentare di livello e partecipare a competizioni sempre più importanti. Le prime due fasi vanno di pari passo con le vittorie delle varie sfide, tanto più che ogni vittoria di coppa ci darà accesso a fama ed a nuovi punti esperienza da utilizzare per l’aumento delle stats o delle mosse. Queste ultime rispecchieranno piuttosto fedelmente le manovre fondamentali di ogni karateka che si rispetti. C’è da dire che il gameplay degli allenamenti risulta essere variopinto solo all’apparenza, essendo le numerose sfide disponibili quasi tutte vincolate alla pressione veloce e precisa dei tasti di gioco, cambiando quindi solo la situazione e il contesto. Al contrario il cuore pulsante del titolo batterà forte durante gli incontri veri e propri. Qui scopriremo il lato puramente arcade della produzione, dovendo fare i conti con molte combinazioni a disposizioni, un sistema di bersagli multiplo (testa, petto e gambe), a cui segue la classica colorazione grigia, arancio e rossa delle ferite subite. A questo si aggiunge il ko automatico una volta superata la soglia di sopportazione rossa e la possibilità di ricevere danni momentanei alla testa ed al fegato, con conseguenti ricadute sull’efficacia del combattimento. Sebbene l’IA si riveli piuttosto ostica non si può fare a meno di notare che troppo spesso il gioco predilige gli attacchi furiosi agli approcci più ragionati. Fortunatamente la barra del ki (leggasi stamina) riequilibra in parte tale dinamica.

un karateka piatto

A livello tecnico questa IP si presenta sicuramente sufficiente, ma lacunosa in alcuni significativi elementi. La grafica di gioco è un richiamo palese ai vecchi picchiaduro da cabinato di fine anni ’80, ma se possibile risulta anche troppo statica per quegli standard. Si poteva fare di meglio, a partire dalle animazioni, formalmente precise ma fin troppo legnose, arrivando alle ambientazioni povere e scarsamente dettagliate. E non si tratta di una lamentela nei confronti del 2D o del minimalismo del tratto e del design, quanto di una certa mancanza di verve ed ispirazione nel rendere Karate Master 2 Knock Down Blow bello da vedere. Al contrario va dato merito all’audio di gioco, che indubbiamente richiama tantissimo le atmosfere ed i suoni caratteristici delle palestre di karate di tutto il mondo, inserendo frasi e dialoghi squisitamente giapponesi.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=-2t79umkvrU[/youtube]

IN CONCLUSIONE
Karate Master 2 Knock Down Blow è un titolo molto promettente, soprattutto perché dimostra la grande capacità dei ragazzi di Crian Soft di entrare nel dettaglio di alcuni aspetti del mondo di gioco. Qualsiasi karateka che si rispetti non dovrebbe lasciarsi sfuggire il gioco, zeppo com'è di riferimenti, citazioni, mosse ed atmosfere strettamente legate ai Dojo giapponesi. Allo stesso tempo però, nonostante il buon gameplay di combattimento, siamo di fronte ad una produzione che ha lasciato correre su non pochi aspetti tecnici e su molte delle feature alternative, quali la componente GDR e dei minigiochi. Un fattore questo che rende Karate Master 2 appetibile forse più per gli appassionati di questo sport che per i fan dei picchiaduro arcade, vista la mole di titoli concorrenti in tal senso.
Pro-1
Picchiaduro soddisfacente
6.5
Contro-1
Graficamente troppo povero
Pro-2
Riproduzione fedele del mondo del karate
Contro-2
Componenti GDR fuori luogo
dojo kun!
COMMENTI