Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Speciale
13 agosto 2014, 9:10

Dota 2 Workshop Tools: come creare la vostra prima mappa

Come molto probabilmente avrete letto, Dota 2 ha appena compiuto uno dei suoi passi più importanti. Dopo il grande successo dell’ultimo International, Valve ha deciso di aprire il suo gioco alle custom map rilasciando un nuovo tool, la cui caratteristica principale si può descrivere con la parola “accessibilità”.

Da lungo corso il mondo del modding è stato relegato principalmente ad una utenza con alle spalle una buona base di programmazione. Una piccola eccezione la fece Blizzard con Warcraft 3 e successivamente Valve con il Source e Hammer, che pur non essendo semplici da utilizzare erano già un notevole passo in avanti rispetto alla concorrenza. Il nuovo Dota 2 Workshop Tools non realizzerà in automatico i giochi per voi e saper scrivere un po’ di codice è comunque necessario, soprattutto per creare eventi vari, nonostante questo gli sviluppatori si sono impegnati per risolverci gran parte dei problemi mettendoci a disposizione un quantitativo di materiale tale da renderci indipendenti nella creazione delle prime mappe.  Partiamo da principio e vediamo come muovere i primi passi nel mondo del modding.

SEI SEMPLICI PASSI PER UN RISULTATO ASSICURATO

PASSO 1

Per poter scaricare il Dota 2 Workshop Tools dovete (ovviamente) avere Steam e abilitare l’accesso alle beta. Nel caso non sappiate come si fa, eccolo qui brevemente riassunto:

Steam → Impostazioni → Partecipazioni a Beta

Dota 2 workshop 1

A questo punto non dovrete fare altro che selezionare la vostra libreria sotto la categoria “Strumenti” e andare a cercarlo. Il Tool occupa circa 6 GB, quindi armatevi di pazienza durante il download.

 

PASSO 2

Installato il Dota 2 Workshop Tools arriva l’ora per provare a muovere i primi passi. Nella schermata che vi compare selezionate “Create empty addon”, dategli un nome che vi piace, noi abbiamo usato un classico “prova”, salvatelo e premete su “ Launch Dota 2 Workshop tools”.

Vi comparirà una schermata come questa.

Per andare alla mappa premete sul martello, tasto che aprirà Hammer, software molto conosciuto dalla comunità di modder.

 

PASSO 3

Sappiamo che ci sarebbero un miliardo di cose da dire prima di passare alla mappa, però questa guida ha come scopo principale quello di mostrare il potenziale del tools senza annoiare troppo nei meccanismi.

La schermata che vi si aprirà davanti sarà simile a questa:

Dota 2 workshop 8

Come prima cosa selezionate l’ultima casella che trovate in basso a sinistra: “Tile Editor” e alla domanda se volete utilizzare i file di Dota 2 selezionate “Yes”.

 

PASSO 4

A questo punto siete pronti per disegnare la vostra prima mappa.

Iniziate imparando a muovervi con la telecamera 3D, con il “WASD” potete spostarvi lungo gli assi, mentre tenendo premuto il tasto destro del mouse potrete compiere delle rotazioni. Tutti i comandi e le scorciatoie della telecamera li potete scoprire premendo:

Il tasto destro del mouse (o premere F1) →”All command” → Camera

Rimanendo sempre nel “Tile editor”, avete a disposizione alcuni utilissimi strumenti per modificare la morfologia del terreno. Il primo che vedete nella lista dei pulsanti cerchiati in foto, è quello che vi permetterà di creare le montagne. Non dovrete fare altro che selezionarlo e indicare con il mouse dove volete che vengano posizionate le salite. Se necessitate di maggiore altezza allora non ripassate dove avete precedentemente fatto una collinetta e automaticamente creerete un picco. Al contrario, se volete abbassare la quota premete “ctrl” e selezionate dove volete creare un avvallamento. Nel caso vogliate creare colline più grandi, sotto la voce “Brush” modificate il valore di “radius” per aumentare il diametro delle vostre montagnole.

Dota 2 workshop 9

 

PASSO 5

Gli altri pulsanti che vedete di fianco al creatore delle montagne vi permetteranno di creare corsi d’acqua, aggiungere piante o punti di interesse, ma soprattutto il “Paint Path” creerà automaticamente ponti e scalinate per percorrere i terreni scoscesi. Sperimentate liberamente tutte le combinazioni.

Dota 2 workshop 10

 

PASSO 6

A questo punto potreste voler vedere come si muovono i protagonisti di Dota 2 nella vostra mappa. Per scegliere un punto di partenza dovrete trascinare sulla mappa l’oggetto “basic_entities”. Di base dovreste averlo nel lato inferiore della schermata insieme a tutti gli altri elementi che Valve ci mette a disposizione. Noi abbiamo già customizzato un po’ la nostra schermata e carichiamo i prefab dalla prima schermata che si è aperta quando abbiamo lanciato il Dota 2 Workshop Tools. Tutti gli elementi prefabbricati potete anche importarli direttamente da Hammer premendo su:

Prefab → Import prefab → C:\Program Files (x86)\Steam\SteamApps\common\dota 2 beta\dota_ugc\content\dota_core\maps\prefabs

A questo punto premete “F9″ o cliccate sul pad della Xbox360 e compilate la vostra creazione.

Complimenti, avete creato la vostra prima Custom Map!

COMMENTI