Z-Giochi.comZ-Giochi.com Mobile

Z-Giochi chiude i battenti. La Redazione continua il suo cammino all'interno delle pagine di Tom's Hardware.
Il Canale YouTube e la Pagina Facebook continueranno ad essere gestiti da DevilChry. Grazie di tutto, ci vediamo su Tom's!
Anteprima
4 luglio 2015, 9:38
Final Fantasy VII Remake
Final Fantasy VII Remake mobile

Final Fantasy VII Remake – Se questo è un sogno, non svegliateci

Era il lontano 1997 quando Final Fantasy VII fece il debutto sulla giovane PlayStation. Originariamente pensato per Super Nintendo, FFVII è diventato subito un successo di pubblico e, giustamente, di critica. Un’ambientazione stupenda, un sistema di combattimento ed equipaggiamento profondo e complesso, un mondo di gioco enorme e ricco di quest secondarie. Una trama affascinante e ricchissima di colpi di scena, supportata da personaggi carismatici e ben sviluppati. In breve: un capolavoro. Per anni e anni i fan della saga si sono combattuti per stabilire quale Final Fantasy sia il migliore, anche se tutt’oggi il dubbio rimane, certo è che FFVII è uno tra i candidati più plausibili, tanto che da moltissimo tempo gli amanti del settimo capitolo ne chiedono a gran voce il remake. Dopo ben diciotto anni di attesa, quando le luci nella sala conferenze dell’E3 sono calate, e finalmente è stato annunciato, internet è letteralmente impazzito. Ecco quindi tutto (il poco) che sappiamo sul remake di Final Fantasy VII.

Senza titolo-4

Remake, non HD Edition

Come ben sapete ultimamente tra le software house va di moda rilasciare edizioni HD di gloriosi titoli del passato, un po’ per far contenti i giocatori che per un motivo o per un altro non hanno potuto apprezzarli all’uscita, e un po’ (tanto) per fare soldi facili. Basti pensare a God of War, o per non andare fuori tema a Final Fantasy X per farsi un’idea di quanto agli sviluppatori, ma in particolare ai boss delle varie case produttrici, piaccia questo genere di approccio. Non siamo certo qui a condannare questo comportamento, anche se un po’ di aria fresca ed idee nuove non fanno mai male. Questo l’hanno sicuramente capito in casa Sony, e difatti i giocatori dovranno mettersi l’anima in pace e non aspettarsi sicuramente una versione rivisitata solo graficamente del capolavoro Square, ma bensì un vero e proprio remake (come da titolo, del resto). Probabilmente quindi diremo addio al sistema di combattimento “a turni”, che turni poi non sono, in luogo di una componente più action à la Kingdom Hearts, o Crisis Core. Questo fatto di per sé non è affatto negativo, se pensiamo a quanto bene sia stata implementata la componente action nei suddetti titoli. Un’altra delle possibilità sulle quali si rumoreggia è quella di una versione rivisitata del sistema gambit di Final Fantasy XII, anche in questo caso con un’impronta maggiormente action, opzione possibile, ma sicuramente meno probabile che le due precedenti. Riguardo ai cambiamenti che vedremo in questo remake, ha parlato Tetsuya Nomura, game director del gioco:

Non posso dire molto per adesso, ma non sarà un semplice remake. Se volessimo semplicemente rendere l’aspetto grafico gradevole per la nuova generazione di console, non penso che il gioco riuscirebbe a sorpassare la versione originale. Se è questo che volevate, penso che sarebbe bastato giocare la versione internazionale su PlayStation 4, e sarebbe stato abbastanza soddisfacente. Non abbiamo ancora pubblicato nessuno screenshot del gioco, ma esso si è largamente evoluto, perciò attendete pazientemente. Inoltre, dato che la storia è stata gestita da Nojima, ciò significa che verranno aggiunti molti lavori, quindi attendete anche per questo.

Cambieranno quindi gli eventi rispetto al titolo originale? Questo non ci è dato saperlo, certo è che il successo di FFVII è anche dovuto ad alcuni incredibili colpi di scena. La decisione di rivisitarli sicuramente è ardua, e spetta solamente a chi in effetti ha creato il titolo originale.

Final-Fantasy-VII-Remake-E3-2015-Screenshot-4-News-1024x560
Cosa non cambierà

Se il gameplay quasi sicuramente cambierà, così come lo stile estetico dei personaggi (saluteremo la mitica tuta viola una volta per tutte?), l’ambientazione di Final Fantasy VII rimarrà, si spera intoccabile. La vecchia Midgar ha sicuramente ancora molto da dire, e grazie al suo design urban-fantasy è invecchiata che è un piacere. Già nel film Advent Children l’abbiamo rivista, ancora più sporca e tenebrosa, e siamo sicuri che meriti ancora di essere protagonista del mondo di gioco. Tutta l’ambientazione e l’atmosfera respirata in FFVII è ancora eccellente, se da una parte alcuni elementi e situazioni andranno sicuramente riviste (ma non preoccupatevi, Cloud si dovrebbe vestire da donna anche a questo giro) ci sono elementi intoccabili. In primis Sephiroth, un antagonista così magistrale da aver superato nell’immaginario collettivo il protagonista stesso quanto ad importanza. Un cattivo talmente cattivo da rivaleggiare con Kefka, nemesi del sesto capitolo. Rivedremo sicuramente quindi il vecchio team protagonista, e più di tutti Vincent Valentine, al quale è stato anche dedicato uno spin-off. Sicuramente ci piacerebbe anche approfondire il tema Shinra, la compagnia elettrica più malvagia del mondo, ed i suoi componenti più carismatici.

c46b1a591422b7fd8946af9e9cb5ea11

Cosa vorremmo cambiasse

A questo punto viste le pochissime informazioni rilasciate non possiamo fare altro che speculare. Da una parte il gameplay più action favorirà sicuramente uno sviluppo meno lineare delle ambientazioni, e una cosa che tutti vorrebbero è la possibilità di esplorare Midgar da cima a fondo. Se la materia, elemento fondamentale attorno al quale ruota FFVII certamente tornerà, lo farà anche il sistema di potenziamento degli equipaggiamenti e dei personaggi. Un gameplay incentrato sull’azione in questo caso potrebbe dare vita ad infinite possibilità e strategie di combattimento, se così fosse, poter utilizzare un sistema come quello del gambit per creare un party perfetto non sembra tutto sommato così male, vero? L’ideale per questo remake è un’atmosfera ancora più matura e dark, non che quella originale non lo fosse, con una caratterizzazione e approfondimento ancora maggiore dei personaggi, alcuni dei quali sicuramente un gradino più in basso rispetto ad altri.

Per quanto riguarda una data d’uscita, considerando che la pre-produzione dovrebbe essere già in atto, e tenendo presente di quale casa produttrice stiamo parlando, ci toccherà aspettare come minimo il prossimo secolo, o meno realisticamente qualcosa come tre anni. Inutile dire che qui su Z-Giochi raccoglieremo tutte le news riguardo questo importante remake, che speriamo riporterà in auge il genere JRPG.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Kznek1uNVsg[/youtube]

IN CONCLUSIONE
Cosa aspettarsi da questo remake quindi? Un gameplay action all'altezza, un'ambientazione ancora più curata e dettagliata. Il ritorno degli storici personaggi che hanno contribuito al successo del titolo, e dei colpi di scena incredibili. Questo remake sembra un punto di svolta per Sony, pronta a mettere le mani, anticipatamente alla concorrenza, sul capitolo più amato della saga, per farlo conoscere ed apprezzare anche a chi non ne ha avuto la possibilità nel 1997, o che ora è frenato dal farlo dalla vecchiaia del titolo stesso.
COMMENTI
COMMENTI

  1. Zigur scrive:

    Ma almeno un pixel di gameplay potevano mostrarlo :(
    Probabile 2017 secondo me